Diorami – Dioramas

Un diorama è la rappresentazione di una scena in miniatura. Creare un diorama è un lavoro complesso e entusiasmante. Non solo richiede di scegliere un tema e un’ambientazione, ma di immaginarne l’atmosfera e di riprodurne nel dettaglio i particolari che la rendono viva e realistica. La scelta del tema dev’essere accompagnata da studio e ricerca, perché la forza e la bellezza di un diorama dipende quasi esclusivamente dalla sua capacità di essere credibilmente realistico.

A diorama is the rperesentation of a miniaturized scene. To create a diorama is a challenging and exciting work. It not only requires a subject and a setting, but to imagine their atmosphere and to reproduce their details that make the diorama vivid and realistic. The choice of a subject must be accompanied by study and research because the strength and beauty of a diorama depends almost exclusively on its capability of being credibly realistic.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Lancashire Fusilier, Somme 1916 – Lancashire Fusilier, Somme 1916

Miniatura monocroma di peltro da 54 mm, dipinta a olio. La scelta dei materiali è importante. Qui il fondale è in polistirolo ricoperto di colla e terriccio. I pali di sostegno sono ricavati da bastoncini. Gli stracci sono di carta dipinta a tempera e i sacchi di sabbia sono di cartapesta dipinta a tempera. La pala è in metallo dipinto a smalto.

54 mm pewter monochrome miniature painted in oil. The choice of materials is important. The background is here of polystyrene covered in glue and earth. The support posts are made of real sticks. The rags are in paper painted in tempera and the sandbags are made of papier-mâché and painted in tempera. The shovel is metal painted in enamel.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Lancashire Fusilier, Somme 1916, dettaglio dei sacchi di sabbia – Lancashire Fusilier, Somme 1916, detail of sandbags

Il palo di sostegno sulla destra è un rametto con lumeggiature in olio. Il triangolo rosso sulla manica della miniatura indica che si tratta di un caporale dei Lancashire Fusiliers (anche se la stessa coccarda non compare anche sull’elmetto), impegnati sulla Somme nel 1916.

The support post on the right is a real sick with oil highlights. The red triangle of the sleeve shows that the soldier is a corporal of the Lancashire Fusiliers (although the same mark does not feature on the helmet), employed on the Somme in 1916.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Lancashire Fusilier, Somme 1916, dettaglio del cartello – Lancashire Fusilier, Somme 1916, detail of the sign-post

Le trincee sul fronte occidentale erano un labirinto di gallerie e camminamenti scavati nella terra, che spesso non offrivano punti di riferimento ai soldati che vi abitavano. Perciò vi comparivano veri e propri cartelli segnaletici che indicavano la direzione del fronte o il settore di trincea in cui ci si trovava.

The trenches on the Western front were a labyrinth of galleries and ditches dug in the earth that did not often offer any point of reference for the soldiers who dwelled in there. For this reason sign-posts were often used to show the direction of the front or the sector of trench.

trench
Lancashire Fusilier, Somme 1916, foto su pellicola – Lancashir Fusilier, Somme 1916, picture on film

A volte una diversa macchina fotografica o una differente esposizione alla luce può influire in modo significativo sul colore. Questa foto fu scattata con una macchina a rullino, con flash. Non soltanto questo permette di apprezzare il colore originale dell’uniforme e del terriccio, ma anche di riconoscere le tracce bianche di gesso nel terreno, tipiche delle trincee scavate nella zona della Somme.

A different camera or a diverse exposition to light can sometimes have a significant influence on the colour. This picture was taken with flash and developed from film. This permits not only to appreciate the original dark colour of the uniform and earth, but also to recognise the white chalk-spots in the earth, characteristic of thrences dug in the Somme area.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Posto d’artiglieria navale francese, 1806 – French naval gun-nest, 1806
20170213_154711
Batteria navale francese, 1806 – French naval artillery post, 1806

Ricostruzione in resina dipinta a olio e smalto, con figurine da 54 mm. e cannone in peltro, di una postazione d’artiglieria sul ponte superiore di una nave da guerra francese del periodo napoleonico. Nella ricostruzione di una scena, la cura dei dettagli diventa ancora più importante. Qui si vedono dei rottami sul ponte e le corde per la manovra del pezzo sono di vero refe.

Synthetic resin reproduction, painted in oil and enamel, with pewter 54 mm. miniatures and gun, of a main deck gun-nest of a French war ship of the Napoleonic age. While reproducing a scene, the eye for details becomes very important. One can here see debris on the deck and the lines for the positioning of the gun made of real yarn.

20170213_154726
Batteria francese, 1806 – French naval artillery post, 1806

Il colore delle uniformi dev’essere il più possibile fedele all’originale, come può essere appreso da disegni e pitture dell’epoca. Il blu cobalto della giubba è il medesimo utilizzato per le divise della fanteria napoleonica. Anche il pantalone bianco lungo con le ghette grigie era uguale per i marinai come per i fanti napoleonici. Tipiche invece dei marinai sono le calze a righe bianche e rosse, le scarpe basse con la grossa fibbia d’ottone e la berretta di lana rossa. Particolare attenzione dev’essere posta nella pittura degli abiti bianchi, che addosso a un marinaio nel mezzo della battaglia non possono essere immacolati, e nella resa della camicia a righe bianche, nere e marroni.

The colour of the uniforms should look as similar as possible like the original, as one can learn from drawings and pictures of the time. Cobalt blue of the blouse is the same as in the uniforms of Napoleons’ infantrymen. The long white trousers with grey gaiters were the same for Napoleonic infantrymen and sailors. Characteristic of sailors were instead the red-and-white striped socks, the ankle-low shoes with the large brass buckle and the red wool cap. Particular attention must be paid to painting white clothing, which on the person of a sailor in the heart of the battle cannot be immaculate, as well as to reproducing the white, black and brown striped shirts.

I dettagli minor, spesso realizzati con pennelli finissimi da 0,1 a 0,5 mm., rendono una miniatura realistica, come ad esempio l’ombra scura della barba, la cicatrice accanto alla bocca o la peluria sulla mano. Migliore è la qualità della statuina, più affidabile sarà la base per la pittura.

Smaller details, often carried out with very fine brush from 0,1 up to 0,5 mm., make a miniature realistic, as for example the dark shade of the beard, the scar beside the mouth or the hair on the hand. The better the quality of the statue, the more reliable the base for painting.

Advertisements

One thought on “Diorami – Dioramas

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s